Clicca qui per tornare alla pagina principale...
notizie recenti
No al raddoppio del Gottardo
Greenpeace Ticino cerca nuovi volontari
Anche dal Ticino sostegno alla Dichiarazione sul futuro dell’Artico
125'573 NO contro il raddooppio
Offensiva solare: consegnata al sindaco Borradori la cartina dei tetti non sfruttati
40 anni bastano: firma la petizione
Depositata l’iniziativa per l’efficienza elettrica
Archivio notizie
Facebook stream
 
Salviamo le api
 
Diritto senza frontiere!

Per la salvaguardia dell'Artico
Anche dal Ticino sostegno alla Dichiarazione sul futuro dell’Artico

22.03.2015, Bellinzona - Il gruppo regionale Greenpeace Ticino ha partecipato alla campagna globale sostenuta da Greenpeace International con l’obiettivo di raccogliere consensi per la Dichiarazione sul futuro dell'Artico. Diverse le personalità di spicco che hanno sottoscritto l’appello, tra cui  l’ex senatore Dick Marty.

La Dichiarazione sulla salvaguardia dell’Artico mostra ai leader mondiali la serietà e vastità del movimento “Save the Arctic” (salviamo l’artico) lanciato qualche anno fa e che ha già raccolto in precedenza milioni di adesioni in tutto il mondo, tra cui alcune centinaia anche dal Ticino. La Dichiarazione esige, in particolare, una riduzione delle emissioni di gas serra, la creazione di una rete di riserve marine nell’oceano artico e l’introduzione di una regolamentazione più responsabile in merito all’estrazione di petrolio in questa regione del globo, particolarmente sensibile alle fuoriuscite di greggio. Finora sono già numerosi i sostenitori di questa causa. Si contano ben 1’695 ambasciatori dell’Artico che esprimono il loro appoggio a favore della protezione dell’emisfero nord, tra i quali personalità mondialmente conosciute come l'arcivescovo Desmond Tutù, scienziati come Sylvia Earle e imprenditori come Richard Branson. Aderiscono anche diverse organizzazioni internazionali quali Amnesty International e Oceana.
Greenpeace Ticino ha aggiunto alla già ricca lista di firmatari svizzeri altri cinque nuovi nomi. Il primo ad aver accettato di aderire è stato Dick Marty, membro del Consiglio degli Stati dal 1995, precedentemente procuratore per il Canton Ticino e membro dell’Assemblea Parlamentare al Consiglio d’Europa. Anche diversi rappresentanti delle sezioni giovanili dei partiti ticinesi hanno accolto caldamente la proposta di Greenpeace: Sabrina Chakori, ex responsabile della sezione ticinese dei Giovani Verdi, Aramis Gianini, coordinatore cantonale della gioventù socialista e Fabio Käppeli, presidente dei Giovani Liberali Radicali Ticinesi. Infine, ma non da ultimo, Filippo Contarini, presidente della sezione italiana del partito socialista svizzero che con molto entusiasmo ha accettato come gli altri di sostenere la causa dell’Artico.
“Siamo convinti che proteggere questa regione, salvaguardandone la sua prosperità, costituisca una priorità planetaria che necessita un intervento politico eccezionale”, dichiara Febe Tognina del gruppo regionale Greenpeace Ticino motivando la necessità di tutelare maggiormente la regione artica.

Per ulteriori informazioni: http://arcticdeclaration.org

La campagna clima
Offensiva solare
 
Solar generation


 
SI al collegamento nord sud, NO al raddoppio



 
Facebook & twitter
Facebook stream