Clicca qui per tornare alla pagina principale...
notizie recenti
No al raddoppio del Gottardo
Greenpeace Ticino cerca nuovi volontari
Anche dal Ticino sostegno alla Dichiarazione sul futuro dell’Artico
125'573 NO contro il raddooppio
Offensiva solare: consegnata al sindaco Borradori la cartina dei tetti non sfruttati
40 anni bastano: firma la petizione
Depositata l’iniziativa per l’efficienza elettrica
Archivio notizie
Facebook stream
 
Salviamo le api
 
Diritto senza frontiere!

Chiudiamo le centrali nucleari svizzere più obsolete
40 anni bastano: firma la petizione

27.05.2013, Bellizona - Al momento la durata delle centrali nucleari svizzere non è limitata e abbiamo alcuni fra i reattori più vecchi del mondo. 40 anni bastano! Anzi sono già troppi! Firma la petizione!

Qual è l’obiettivo, cosa chiede la petizione?

La petizione chiede di limitare la durata di tutte le centrali nucleari svizzere a un massimo di 40 anni. In tal modo l’uscita dal nucleare sarebbe concretizzata nel 2024. I vecchi reattori di Beznau (I+II) e Mühleberg sarebbero disattivati con effetto immediato. È comunque escluso che vi sia un diritto a rimanere in esercizio fino a 40 anni: qualora una centrale fosse troppo pericolosa, deve essere smantellata prima.

Perché è necessaria una petizione?

Il Consiglio federale e il Parlamento nel 2011 hanno optato per una progressiva uscita dal nucleare. Essa dovrebbe essere concretizzata nel quadro della strategia energetica 2050 e prevede che non possano più essere costruite nuove centrali nucleari in Svizzera. Tuttavia, né il Consiglio federale né il Parlamento hanno finora limitato la durata delle centrali attualmente in esercizio e si giustificano affermando che gli impianti possono rimanere in funzione finché sono giudicati sicuri. Questa petizione si oppone fermamente a questo principio per le seguenti ragioni:

  • Tale atteggiamento mette in pericolo la sicurezza della popolazione svizzera. Incidenti possono accadere ovunque. Inoltre, con l’avanzare degli anni, il rischio che il materiale si deteriori aumenta.
  • In nessun altro paese i reattori restano in esercizio così a lungo come in Svizzera. A livello internazionale reattori analoghi (ad acqua bollente e pressurizzata) vengono smantellati dopo 23 anni. In Svizzera alcuni politici ed esercenti delle centrali auspicano invece una durata di addirittura 60 anni. La Svizzera rischia di diventare sempre più un pericoloso laboratorio.
  • I soldi necessari per il riequipaggiamento sono investiti meglio nella svolta energetica.
  • L’energia atomica può essere sostituita senza problemi dalle energie rinnovabili e dall’efficienza energetica.

Chi è il mittente, chi sostiene la petizione?

La petizione è stata lanciata da Greenpeace Svizzera. L’intenzione è che godi di un vasto sostegno e sia appoggiata da varie organizzazioni, affinché possa essere raccolto il maggior numero di firme possibile.

Chi è il destinatario della petizione?

La petizione è indirizzata al Consiglio federale (governo) e all’Assemblea federale (parlamento). Entrambi sono chiamati a fissare nella legge un limite di 40 anni.

Quando verrà consegnata?

Un termine non è ancora stato fissato e dipenderà dall’iter parlamentare. Verosimilmente verrà consegnata nella seconda metà del 2013.

Quante firme verranno raccolte?

Ci siamo posti un obiettivo di 50'000 firme.

Firma la petizione: 40 anni bastano!

La campagna nucleare
Offensiva solare
 
Solar generation


 
SI al collegamento nord sud, NO al raddoppio



 
Facebook & twitter
Facebook stream